La Confisca

La villa nota come "Villino Geraci" viene confiscata ad un imprenditore affiliato a Cosa Nostra e assassinato dalla stessa nel 2004. Una fortezza inaccessibile e totalmente circondata da un muro di conci a vista, con tanto di casotto per la sentinella armata.

L'Affidamento

Nel 2012 il Consorzio Ulisse riceve in affidamento dal Comune di Altavilla Milicia il bene confiscato. Nasce il Centro Culturale Polivalente Cambio Rotta che assume come impegno primario la valorizzazione del territorio, lo sviluppo locale e la cultura della legalità con attività che saranno volte alla promozione della cultura, dell'enogastronomia locale, della sostenibilità ambientale in stretta sinergia con l'Amministrazione Locale e le realtà sociali del territorio di Altavilla Milicia.

Il cambio di rotta

Nel mese di giugno del 2013 viene inaugurata la terrazza esterna che ha visto nell'arco di tutta la stagione estiva l'organizzazione di oltre 60 eventi musicali e di intrattenimento, opere teatrali, reading e mostre fotografiche. Durante la prima stagione il centro ha visto la partecipazione di oltre 15.000 presenze, sono state distribuite oltre 2000 tessere personali "Io Cambio Rotta!" dando opportunità di lavoro a 15 ragazzi.

I nuovi progetti

Nasce la Scuola Internazionale di Cucina del Mediterraneo.Grazie al supporto della Fondazione con il Sud, che ha finanziato il progetto, nei locali della villa sarà creata una scuola di cucina con annesso ristorante

Un progetto del
Con il sostegno di
Con la collaborazione di